Garantire la salute respiratoria e intestinale per un'efficace e uniforme crescita

Elanco Animal Health è da quasi sessant’anni fra i protagonisti mondiali di riferimento nello sviluppo e commercializzazione di farmaci veterinari, volti al miglioramento della Salute Animale ed alla produzione di alimenti sani. Il suo Poultry Team si impegna quotidianamente nello sforzo di fornire ai Clienti soluzioni innovative, con la costante garanzia di elevati standard di sicurezza e qualità, unite ad supporto tecnico-veterinario qualificato.
Le aree terapeutiche pensate e sviluppate per gli avicoli comprendono anticoccidici, antinfettivi, antiparassitari ed antimicotici

Linea Anticoccidici: comprende Monensin, molecola nata dalla ricerca Elanco, Nicarbazina e Narasin; prodotti utilizzati nella produzione avicola industriale per il controllo della coccidiosi

Linea Antinfettivi: comprende Tilosina, Tilmicosina ed Apramicina, molecole nate dalla ricerca Elanco e di esclusivo utilizzo in Medicina Veterinaria. Queste Specialità permettono il trattamento ed il controllo delle principali affezioni a tropismo respiratorio ed enterico in Patologia Aviare

Linea Antiparassitari: comprende Flubendazolo e Spinosad. Il Flubendazolo è indicato per il trattamento negli avicoli delle elmintiasi; lo Spinosad è pensato per il controllo, nelle strutture di allevamento, delle infestazioni da Acaro Rosso, Coleotteri e Mosche

Linea Antimicotici: comprende Enilconazolo, molecola fungicida e sporicida ad ampio spettro, indicata per la disinfezione di incubatoi, strutture di allevamento ed altri ambienti o materiali infetti.
I prodotti farmaceutici Elanco sono tutti fabbricati su linee dedicate, in stabilimenti di proprietà. Il rigoroso sistema di controllo qualità e la stretta aderenza alle procedure ed alle normative attualmente in vigore, assicurano la piena sicurezza ed affidabilità degli Anticoccidici, delle Specialità, delle Premiscele e dei Presidi portati al servizio del Cliente avicolo.

 

ITCAHMUL00035a


Health Tracking System (HTS®)

 


Coleotteri: Sotto controllo o sotto la mangiatoia?